Chiama l'Ufficio Guide +39 0436 868505

Ferrata Ra Pegna e sentiero Astaldi

COSTO A PERSONA € 110
Itinerario per tutti, particolarmente indicato per i principianti. Il passaggio sotto le imponenti pareti in vista della Tofana di Rozes è vermante unico.

 

Descrizione

AREA

Dolomiti – Tofane

CIMA

Ra Pegna e sentiero Astaldi

VERSANTE

Est

QUOTA

2100 m

DIFFICOLTA’

Facile

TEMPO TOTALE DI PERCORRENZA

4 h

BELLEZZA ITINERARIO

4

DISLIVELLO TOTALE

200 m

DISLIVELLO FERRATA

100 m

PERIODO

Da maggio a fine ottobre

FREQUENTAZIONE

media

MATERIALI

Normale dotazione da ferrata

ACCESSO

Lungo la statale 48 di Alemagna per il Passo Falzarego, si prende la strada per il rifugio Dibona. All’incrocio con la strada per il rifugio Duca d’Aosta si parcheggia e si sale a piedi al rifugio. Dal rifugio seguire le indicazioni per la Via Ferrata, sulla sinistra rispetto allo Schuss di Tofana. Si arriva all’attacco dopo circa 15 min.

DIFFICOLTA’ DESCRIZIONE

Itinerario studiato per dare la possibilità ai principianti di fare pratica con l’attrezzatura tipica della ferrata. Si sviluppa su linee naturali della roccia e cenge. Non è tecnicamente difficile, ma va ugalmente affrontato con l’attrezzatura idonea. Si cammina spesso su terreno friabile, non dimenticate il caschetto!

DESCRIZIONE SALITA

La salita avviene sul versante ad est del torrione denominato ra Pegna. I chiodi seguono le linee naturali di frattura della roccia e, in poco tempo permettono di raggiungere la cima sita a 2240 m. L’itinerario non presenta particolari difficoltà e dopo la cima, una scala metallica in discesa segna la fine della ferrata. Di lì a poco si prosegue per il sentiero Astaldi. Sentiero ferrato molto particolare anche dal punto di vista geologico. Infatti il tracciato si snoda tra friabili strati di Raibl, composti da vari tipi di roccia, vivacemente colorati di rosso, verdastro e bianchi.

DESCRIZIONE DISCESA

Dopo la cima, una leggera discesa conduce ad una scala a pioli.  Da qui, spostandosi verso ovest, in pochi minuti si imbocca il sentiero Astaldi. Alla fine del sentiero, una breve ma ripida discesa porta al rifugio Dibona.
Si prosegue poi lungo la carrareccia fino all’incrocio dove è parcheggiata la macchina.

NOTE

Anche se dedicata ai principianti, questa ferrata deve essere affrontata con la dovuta attrezzatura e prudenza, specialmente con i bambini. Concatenata con il sentiero Astaldi, rappresenta una valida alternativa nelle giornate di tempo incerto.

AVETE BISOGNO DI

Il consiglio delle Guide Alpine

” Un bellissimo itinerario, non difficile, ma di grande soddisfazione. I colori degli strati rocciosi del sentiero Astaldi vi lasceranno senza fiato.” – Andrea Piccoliori

Prenota online